lunedì 5 giugno 2017

CREAZIONE il MITO PELASGICO



#MITOPELASGICOdellaCREAZIONE
<<Eurinòme, Dea di tutte le cose, emerse dal Caos completamente
nuda e, non trovando nulla dove poggiare i piedi, si mise a
danzare sulle onde, dopo aver diviso
il mare dal cielo. Afferrato il Vento del Nord, lo fregò con le
mani e fece apparire il Gran Serpente Ofione. Ofione, affascinato
dalla danza della Dea, l’avvolse Con le sue spire e la fecondò.
Prese le sembianze di una colomba, Eurinòme depose l’Uovo
Universale e ordinò al Serpente di avvolgersi intorno ad esso (foto
Omphalos di Sovereto), finché questo si schiuse e ne uscirono tutte
le cose esistenti.
Eurinòme e Ofione si stabilirono sul monte Olimpo, ma il
Serpente, vantandosi di essere lui l’artefice della Creazione, irritò
la Dea, che lo colpì alla bocca con un calcio, gli spezzò i denti
e lo relegò in una caverna sotterranea.
La Dea creò sette Potenze Planetarie e vi mise a capo una
copia di Titani, maschio e femmina, per ciascuna di esse. Il primo
uomo fu Pelasgo>>
Da "SHARDANA I PRINCIPI DI DAN" (2005.

Nessun commento:

Posta un commento